Associazione “Le voci”

IMG 20160811 WA0000

LE STELLE STANNO IN CIELO, I SOGNI NON LO SO…

“Se esprimi un desiderio è perché vedi cadere una stella, se vedi cadere una stella è perché stai guardando il cielo, se stai guardando il cielo è perché credi ancora in qualcosa.”

Questa notte le Voci immaginano che il cortile dell’antica biblioteca sia un “pozzo di cielo” , un angolo di Universo con cui giocare ad osservare le stelle e osservarsi dentro, creando con il pubblico un atmosfera sognante ma concentrata sullo spirito e la coscienza dell’uomo, solo, di fronte alle domande cosmiche. Ma al battito del grande cuore universale, che tutto collega e tutto mescola, nel caos assordante della Vita, opposto al silenzio dell’Infinito, si accompagna e ci accompagna il ritmo della musica e dalle parole che quegli spiriti e quelle coscienze hanno voluto lasciarci lungo il cammino…da qui…alle stelle, in continua trasformazione.

Stefania Bruno (Sand Artist)

stefania bruno

Di origini ennesi, Stefania Bruno, fin da giovane età, ha un legame intenso con l'arte. Una ricerca del bello che l'artista traduce, nei suoi quadri, in un linguaggio surreale, misto a visioni oniriche e sensazioni in materia vibrante. E' ben chiaro l'amore di Stefania Bruno per la natura. La modella, la ricerca, la ritrae, la matura e la anima e di essa ne fa arte. Cosi ai quadri si sostituisce la sand art, l'uso della sabbia per ricreare e dare respiro a storie, quadri d'oro che mutano secondo il volere dell'artista. La straordinaria eleganza dei ritmi artistici, accompagnata dalla musica, scuote i granelli sabbia ricreando forme istantanee dell'anima di luce. Docilmente, nel silenzio, l'arte si fa libro e fa proprio l'incipit "C'era una volta...".

Vicolo in Fabula - Vicolo Cechov (TolfArte Kids)

Vicolo cechov

Spettacolo improvvisazione teatrale sul tema delle Favole, che saranno scelte dai bambini e messe in scena dagli attori improvvisatori della scuola nazionale di improvvisazione teatrale Vicolo Cechov di Civitavecchia.

Rosella Pugliese

RUSINA21
Rusina
 
Rusina è una drammaturgia originale di Rossella Pugliese, che rielabora per la scena una vicenda autobiografica. Una commedia amara. Una voce monologante introduce la vicenda: nel 2013, a 83 anni, moriva Rusina.
Lo spettacolo è l’occasione per una nonna e sua nipote di scambiarsi di ruolo: tutto passa attraverso lo sguardo di una donna che improvvisamente torna giovane, riprende vigore.
Rossella è una nipote vivace che darà filo da torcere a sua nonna. La donna lotta contro le idee di una modernità incombente, a cui, nonostante tutto, si adatta, crescendo la nipote per dare a sua figlia la possibilità di curarsi lontano da quel piccolo paesino vissuto come una punizione divina. Lei, che ha superato la morte di una figlia 30enne, il dolore di un figlio nato morto, la fame, un matrimonio forse infelice e il morso di una vipera…

AST Company

La resilienza

Cosa ci succede quando ci troviamo di fronte ad un ostacolo, nella vita di tutti i giorni? Di fronte ad un avvenimento destabilizzante, riusciamo a metterci subito  nella condizione di reagire, di accumulare  le informazioni positive e negative ed elaborarle secondo la nostra spinta, vitale e positiva?

Ogni ambiente ha le sue storie da raccontare, aneddooti e percorsi di gente che non c'è più ma che ha attraversato quelle stesse strade dove oggi noi ci perdiamo o ci ritroviamo. Racconteremo quindi le storie dei luoghi di Tolfa, collegati ai personaggi immaginari che le hanno animate.

LA RESILIENZA ha come fine quello di raccontare la capacità dell’uomo di trasformare in energia positiva e risoluzione attiva un evento destabilizzante.

Il tutto raccontato attraverso l'improvvisazione teatrale, la più resiliente delle arti.